Blog updates

Latest news & updates
comunicazione

Scrivere un articolo per un blog: curare la leggibilità del contenuto

9 Settembre, 2019
leggibilità testo contenuto

Come curare la stesura di un articolo per un blog in modo che sia semplice e piacevole da leggere?

Per quello che concerne la scrittura per un blog, è importante rendersi conto che non soltanto è necessario scrivere dei buoni contenuti, in un italiano corretto e senza errori, ma questi debbono essere altresì avere una forma tale per cui il lettore si senta coinvolto, non si stanchi e porti a termine la lettura.

Ecco quindi alcune semplici regole di base da seguire per non fare in modo che il tuo lettore abbandoni subito la pagina perchè non riesce a capirci nulla!

Creare un’introduzione

Chiunque si accinga a leggere un vostro contenuto, vuole sapere fin dalle prime righe dove volete andare a parare. Questo per essere certi di non perdere il proprio tempo a leggere cose per lui poco utili.

Per fare questo, dovete avere chiaro in mente un senso logico da dare al vostro testo, con un inizio, uno svolgimento degli argomenti ed una conclusione.

Quindi spiegate fin dall’inizio di cosa parlerete nell’articolo e quale potrebbe essere l’utilità per il lettore.

Suddividere l’articolo con titoli e paragrafi.

Gli argomenti vanno riuniti sotto a dei sottotitoli, che debbono avere una grandezza diversa rispetto al corpo del testo ed un’adeguata spaziatura rispetto ad esso.

A volte i sottotitoli possono anche avere una formattazione diversa, sia come colore che come font. Questo dipende da vari fattori, innanzitutto dal tipo di blog che state scrivendo. Se per esempio si tratta di un blog con una tematica creativa (viaggi, hobby etc) potete provare ad usare una diversa formattazione, altrimenti ve lo sconsiglio. Usate semplicemente un carattere più grande.

Il testo non va mai scritto tutto di getto, senza interruzioni, con la mera punteggiatura. La cosa migliore da fare è suddividerlo in paragrafi, vale a dire: andare a capo spesso. Questo facilita enormemente la lettura.

Molto importante è anche prestare attenzione all’interlinea, cioè lo spazio tra una riga e la successiva; quella ideale è di circa il 125% del corpo del carattere.

interlinea giusta

Un’altra cosa molto utile da fare è creare – ove possibile – degli elenchi. Per esempio se stiamo spiegando le opzioni di fronte ad una determinata scelta, oppure i passi da fare per seguire un determinato procedimento.

Quale carattere o font scegliere per il vostro testo

I caratteri si suddividono in Serif (con le grazie) e Sans Serif (senza grazie, cioè bastoncino). Per la scrittura del testo dovrete scegliere un font di uno di questi due tipi, mai utilizzare uno corsivo o con uno stile “scritto a mano”. Alcuni dei font più utilizzati sul web :

per il testo in Serif sono:

carattere serif

invece per il testo Sans Serif:

Quale font scegliere? per non sbagliare scegliete il più semplice possibile. I caratteri San Serif vanno bene per qualsiasi contenuto, quelli Serif come il Bodoni sono più adatti a contenuti più classici, come per esempio il sito di uno studio notarile, o di uno scrittore. Sono più difficili da usare.

Caratteri da evitare: il Times – è considerato un non-carattere – il Comic Sans, l’Arial ed il Verdana.

Dove trovare ispirazione per scegliere il font? su Google Fonts, in cui si trovano anche suggerimenti sul tipo di abbinamenti di caratteri, ma evitate di usare più di due tipi di caratteri diversi all’interno dello stesso testo.

Utilizzare i colori nella scrittura di un articolo

La migliore leggibilità è titolo verde e testo nero, su fondo bianco

Come dicevo prima, i colori per il testo vanno utilizzati con parsimonia, vediamo come:

  • Colore del testo: il testo per essere leggibile al meglio deve essere in positivo, evitate di scrivere in bianco – o peggio, un altro colore – su fondo nero, è molto pesante da leggere. I colori migliori per un testo sono: il nero, il grigio scuro, il blu scuro.
  • Lo sfondo del testo: generalmente è bianco o di una tonalità chiarissima del colore principale del blog, per esempio un azzurro o un beige chiarissimo, oppure un neutrale grigio chiaro. Ma se lo fate bianco non sbagliate mai!
  • Colore diverso per i titoli: è possibile utilizzarlo, però questo colore deve avere un nesso con la grafica del blog stesso, non usate un colore a caso. Per esempio, potrebbe essere lo stesso colore del logo.

Come utilizzare immagini e fotografie nel testo

Ogni articolo dovrebbe contenere almeno un’immagine, a seconda anche del tipo di contenuto.

L’immagine spesso rimane molto più impressa di un contenuto scritto, perciò inserite le immagini che possono essere utili a rafforzare quello di cui state parlando.

Guardate questo esempio: la parola “Bordeaux” descrive in questo caso una città, ma il fatto che sia stato utilizzato anche l’omonimo colore, fa in modo che il cervello di chi legge percepisca questa immagine come estremamente coerente, e quindi facile da comprendere. Non sarebbe stata la stessa cosa se il colore usato fosse stato per esempio un verde.

Non contradditevi mai parlando per esempio di qualcosa di “blu” e mostrando un’immagine con un contenuto “arancio”. A meno che non vogliate sottolineare la contraddizione stessa, rischiate di disorientare il lettore.

esprimere una contraddizione

Bene, queste sono le basi per rendere facilmente leggibile e comprensibile un contenuto, piacevole da scorrere ed il più possibile memorizzabile. Ora sta a voi scrivere dei contenuti interessanti in grado di attrarre i lettori. Se avete suggerimenti o domande lasciate un commento!

Tags
claudia
Esperta di Brand Identity e Comunicazione Aziendale, affianco le Aziende e le Persone a rilanciare, o realizzare ex-novo, la loro Immagine, dal Logo, all'Immagine Coordinata, al Sito, e tutti gli strumenti di lavoro personalizzati.

Dicci la tua, lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: