Tag: wordpress

webdesign, wordpress

WordPress 5.0 Gutenberg release, come prepararsi e cosa fare

8 Novembre, 2018
wordpress 5 gutenberg

L’annunciata release 5.0 di WordPress è ormai imminente e porterà con sè – come novità principale – il nuovo editor Gutenberg, già testabile da qualche mese come plugin separato.

Cosa comporta la nuova release di WordPress per gli utenti?

Ogni utente di wordpress.org dovrà prendere posizione sul fatto di adottare o meno il nuovo Editor Gutenberg, che a partire dalla prossima release (annunciata per il 19 novembre 2018) sarà il nuovo editor di default di WordPress, andando a sostituire in toto quello attuale.

Che cos’è Gutenberg?

L’editor Gutenberg è basato su un concetto completamente nuovo rispetto a quello attuale, il concetto dei blocchi riutilizzabili.

In parole povere, mentre fino ad ora l’Editor che normalmente si apre creando una nuova pagina o articolo su WordPress è costituito da una “pagina” unica in cui inserire i vari elementi (testo, immagini, etc), con il nuovo concetto ogni elemento diventerà un blocco a sè stante.

ecco come appare la schermata del nuovo editor Gutenberg

Le conseguenze per un sito già pubblicato possono essere quelle di un totale stravolgimento del contenuto, soprattutto se utilizzate anche un visual composer per creare contenuti. Va detto che i composer com WPBakery Composer hanno approntato la compatibilità con Gutenberg, dando all’utente la possibilità di lavorare con i blocchi del nuovo editor o meno, però attenzione! questo varrà soltanto per gli utenti premium, cioè se avete acquistato la licenza (cosa che di solito non accade se invece avete scaricato il composer assieme ad un template acquistato, in questo caso dovete verificare con il vostro autore.)

Quale scelta adottare quindi?

Le possibilità secondo me sono 3:

  1. Non aggiornare a WordPress 5.0 – Opzione sempre attuabile, ma sconsigliata, gli aggiornamenti andrebbero sempre fatti. Il problema viene solo rimandato.
  2. Aggiornare ed utilizzare il nuovo Editor Gutenberg – Consigliata se avete già testato il nuovo editor, avete capito un po’ come funziona, vi trovate bene ad utilizzarlo, e siete in grado di smanettare per correggere eventuali problemi che si possono verificare.
  3. Aggiornare ma continuare ad utilizzare l’attuale Classic Editor.

Io consiglio di adottare la scelta numero 3, perlomeno, è quella che per ora adotterò io.

Se anche voi intendete adottare questa soluzione, per procedere scaricate fin da ora il Classic Editor disponibile come plugin, senza ancora attivarlo, dovrebbe comparirvi la schermata di avviso già nella Dashboard di WordPress:

attivare classic editor plugin wordpress

Anche il plugin di Gutenberg come potete vedere è disponbile per essere scaricato se volete provarlo, e farvi un’idea di come funziona e delle differenze, ma tra poco credo non lo sarà più, perciò se volete testarlo fatelo ora.

Ed ora non ci resta che attendere il 19 novembre, vedremo cosa succederà!


P.S. se ne avete la possibilità potete anche testare in beta WordPress 5.0, su un sito in locale oppure scaricando il plugin consigliato, leggete qua >>