É di circa una settimana fa, il rilascio dell’ultima versione di WordPress denominata Eckstine che porta con sé alcune novità e potenzialmente anche una serie di problemi, in questo articolo vediamo di cosa si tratta e come risolvere.

Alcune delle novità di WordPress 5.5

Editor a Blocchi

Innanzitutto, siamo di fronte ad un redesign della UI (interfaccia visiva) dell’editor, questa è la nuova toolbar:

Il cambiamento più significativo (e negativo) è che sono scomparse le “manigliette” laterali che permettevano un facile drag and drop dei blocchi tra di loro. Per capire come spostare i blocchi tra di loro, senza usare le freccette, ho dovuto sudare sette camicie. Praticamente è necessario selezionare le due freccette tenendo premuto (foto di destra), e poi è possibile trascinare il blocco. Alla faccia dell’intuitivo, ma andiamo avanti.

Quando cliccate sul + per aggiungere un nuovo blocco, ne verrano mostrati solo alcuni, gli altri li trovate cliccando su “browse all”, in un pannello sulla sinistra dell’editor: Blocchi disponibili, Riutilizzabili e la novità dei Pattern.Si tratta di una serie di blocchi preimpostati (esempio: testo+titolo+immagine) che possono velocizzare il lavoro:

blocchi gutenberg

Aggiornamenti

Ora è possibile impostare per ogni plugin l’aggiornamento automatico dall’elenco dei plugin stessi:

aggiornamento automatico plugin

Riguardo a questa tematica, io continuo a rimanere della mia idea, e cioè che gli aggiornamenti vanno fatti manualmente, sia del core, che dei plugin che del tema, onde evitare di incorrere in problemi di incompatibilità di cui – nel caso degli aggiornamenti automatici – poi non sarà così immediato trovare il capo e la coda.

Crop delle immagini

Un’altra novità riguarda le immagini; utilizzando il blocco “immagine singola” è possibile ritagliare le immagini a grandezze predefinite, zoomando anche sull’inquadratura in modo da scegliere quella migliore:

Questa funzionalità può essere utile se siete soliti caricare le immagini così come sono, ma avete la necessità di portarle tutte alle stesse dimensioni all’interno dell’impaginato, per esempio ritagliandole tutte quadrate.

Le immagini così editate vengono duplicate all’interno della vostra Libreria Media, l’originale rimane sempre a vostra disposizione.

Velocità del Sito

WordPress 5.5 dichiara di aver accelerato il caricamento delle immagini grazie all’implementazione del “lazy-load”, cioè del caricamento progressivo delle immagini presenti su una pagina web. Questa è una funzione che è attivabile anche in Jetpack oppure grazie ad altri plugin appositi. Fate delle prove di velocità del Sito con PageSpeedInsights e se riscontrate che i plugin di accelerazione non sono più necessari, evitate di usarli.

Alcuni problemi di WordPress 5.5

Il problema principale che subito si è presentato a molti che avevano eseguito l’aggiornamento, riguardava la compatibilità con temi e plugin. Molti utenti infatti hanno avuto il sito “rotto” a causa di problemi Java Script, oppure un altro problema comune che si è presentato era la scomparsa della Libreria Media (successo anche a me, con conseguenti due minuti di panico). Se state riscontrando uno di questi problemi, quello che dovete fare è installare il plugin Enable JQuery Migrate Helper, che segnalerà gli errori presenti (in modo che voi potete poi segnalarli allo sviluppatore) ed eviterà problemi finchè tutti i plugin ed il tema non saranno aggiornati e perfettamente compatibili. Qui sotto un esempio di problema JavaScript rilevato da questo plugin:

java script warning

Nel caso del mio sito, i problemi erano relativi al JavaScript del tema, ho scritto allo sviluppatore e lui li ha corretti, anche se non ha ammesso che fossero errori suoi ma dicendo che ero io che avevo caricato male quei due file. Lasciamo perdere, l’importante era aver risolto il problema! 🙂


E tu hai riscontrato problemi con l’aggiornamento di WordPress? scrivi pure nei commenti oppure